Nastri d’argento 2013: Tornatore batte Sorrentino

di Pina

Nella splendida cornice del Teatro antico di Taormina, un siciliano doc è ‘profeta in patria’. “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore, registra nativo di Bagheria conquista sei premi continuando la striscia positiva dopo i sei David di Donatello. Un ottimo risultato, se si pensa che in totale il film aveva ottenuto nove nomination. Con un punteggio che oseremmo considerare ‘tennistico’, Tornatore batte Paolo Sorrentino per 6 a 4. Era proprio il regista napoletano, firmatario di un altro grande successo nostrano del calibro de “La Grande Bellezza“, l’altro favorito della vigilia. Tra i due, in sintesi, c’è stata una spartizione pressoché equa.

Come ogni anno, i Nastri d’Argento 2013 sono stati assegnati ogni dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI) e consegnati nell’ambito di una meravigliosa cerimonia. A Giuseppe Tornatore è andato il Nastro come regista del miglior film. Gli altri cinque riconoscimenti ottenuti dal suo “La migliore offerta” sono stati conquistati in virtù del montaggio, dei costumi, della scenografia, della miglior produzione e della colonna sonora. Quest’ultima è firmata da Ennio Morricone. Per il maestro è un record personale, trattandosi del decimo Nastro ottenuto.

C’è gloria anche per “La Grande Bellezza”. Quattro riconoscimenti trasformati su sei nomination. Due di essi sono andati a Carlo Verdone e a Sabrina Ferilli, premiati come migliori attori non protagonisti. Gli altri due sono concernenti la miglior fotografia, come sempre ad opera di Luca Bigazzi, e il miglior sonoro. In qualche modo, il Nastro speciale consegnato a Toni Servillo in virtù della sua stagione cinematografica da protagonista, è figlio anche dell’interpretazione nella pellicola del regista al quale è più ‘affezionato’. Potremmo dunque considerare almeno ‘4 e mezzo’ i Nastri ricevuti dal film sulla Roma cafona.

Menzione speciale per Bernardo Bertolucci, che con “Io e te” conquista il Nastro dell’anno.

Nastri d’argento 2013: tutti i vincitori

REGISTA DEL MIGLIOR FILM ITALIANO

Giuseppe Tornatore per “La migliore offerta”

REGISTA ESORDIENTE

Valeria Golino per “Miele”

COMMEDIA

Maria Sole Tognazzi per “Viaggio sola”

PRODUTTORE

Isabella Cocuzza e Arturo Paglia per “La migliore offerta”

SOGGETTO

Massimo Gaudioso e Matteo Garrone per “Reality”

SCENEGGIATURA

Roberto Andò e Angelo Pasquini per “Viva la libertà”

ATTORE PROTAGONISTA

Aniello Arena per “Reality”

ATTRICE PROTAGONISTA

Jasmine Trinca per “Un giorno devi andare e Miele”

ATTORE NON PROTAGONISTA

Carlo Verdone per “La grande bellezza”

ATTRICE NON PROTAGONISTA

Sabrina Ferilli per “La grande bellezza”

FOTOGRAFIA

Luca Bigazzi per “L’intervallo”, “La grande bellezza2 e “Un giorno speciale”

MONTAGGIO

Massimo Quaglia per “La migliore offerta”

SCENOGRAFIA

Maurizio Sabatini e Raffaella Giovannetti per “La migliore offerta”

COSTUMI

Maurizio Millenotti per “Reality” e “La migliore offerta”

SONORO IN PRESA DIRETTA

Emanuele Cecere per “La grande bellezza” e “Miele”

COLONNA SONORA

Ennio Morricone per “La migliore offerta”

CANZONE ORIGINALE

Cesare Cremonini e Gianni Morandi per “Padroni di casa” (’Amor mio’)

NASTRO DELL’ANNO

“Io e te” di Bernardo Bertolucci

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>