Triangle: il film di Costanza Quatriglio sul lavoro femminile

di Pina

Il 12 febbraio è uscito “Triangle”, il nuovo film di Costanza Quatriglio presentato nella sezione Diritti & Rovesci del 32° Torino Film Festival, dove ha ricevuto il Premio Cipputi come miglior film sul lavoro.

Il film è una sorta di parallelismo tra quanto accaduto cent’anni fa nella fabbrica Triangle, quando nel 1911 prese fuoco l’ottavo piano del grattacielo di New York tra Washington Square e Greene Street, e le operaie tessili morirono sotto le macerie e quanto accade ancora oggi.

In Italia, ad esempio, per quanto riguarda i fatti di Barletta del 2011, luogo del tragico incidente avvenuto in una palazzina che ospitava un maglificio e dove morirono diverse operaie.

Queste le parole della regista:

Narrare il lavoro è di per sé una delle sfide più difficili perché gli agguati si amplificano e possono diventare trappole. Nel 2011 a Barletta a crollare non è stata solo una palazzina ma una intera civiltà. Qui post-globalizzazione è sinonimo delle rovine sotto cui hanno perso la vita tanti nuovi schiavi. È l’implosione di una civiltà fondata sul mito della forza che nel novecento si chiamava oppressione sociale

Ecco il trailer del film documentario “Triangle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>