Il MIC celebra Franca Rame, ad un mese e mezzo dalla sua scomparsa

di Pina

Era il 29 maggio quando la notizia della morte di Franca Rame ha sconvolto il mondo del cinema, del teatro e della televisione italiana.

Quel giorno se ne andava una delle più importanti figure culturali italiane, che il MIC – Museo Interattivo del Cinema, ha deciso di celebrare, ad un mese e mezzo dalla sua scomparsa, con la proiezione di alcuni dei film più significativi della sua carriera.

L’appuntamento è per domani 14 luglio con Ricordo di Franca Rame, la retrospettiva voluta dal MIC per ripercorrere, e ricordare, alcuni dei momenti fondamentali della carriera dell’artista milanese, un personaggio che ha avuto un ruolo di primissimo piano nel panorama culturale italiano: France Rame è stata un’agitatrice, una rivoluzionaria, protagonista del teatro militante e dell’arte sociale.

La retrospettiva del MIC prende in esame due delle pellicole appartenenti al primo periodo cinematografico di Franca Rame: Caporale di giornata, film del 1958 diretto da Carlo Ludovico Bragaglia, nel quale Franca Rame recita accanto a Nino Manfredi, e Lo svitato, nel quale, invece, la Rame è protagonista insieme al marito Dario Fo, che aveva sposato solo due anni prima.

Per tutte le informazioni: mic.cinetecamilano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>