Paolo Sorrentino e “La grande bellezza” conquistano l’Inghilterra

di Pina 1

Mentre gli spettatori italiani disertano le sale cinematografiche e gli incassi languono, tanto per le pellicole italiane che per quelle straniere, c’è un regista che con il suo ultimo film sta facendo il giro del mondo riscuotendo un grande successo ovunque approdi.

Si tratta di Paolo Sorrentino e de La grande bellezza, che sono riusciti a conquistare il pubblico inglese.

la grande bellezza locandina

Appena uscito nelle sale d’oltremanica, La grande bellezza ha entusiasmato tanto il pubblico – che si è abbondantemente riversato nelle sale cinematografiche – quanto la stampa, che non ha lesinato commenti e critiche molto positive per la pellicola del regista partenopeo. In effetti Paolo Sorrentino ha saputo creare un grande film, anche grazie all’ausilio del suo attore feticcio Toni Servillo, che già in patria, caso più unico che raro visti i recenti risultati, aveva riscosso un grande successo riuscendo anche a superare i sei milioni di euro di incasso.

Questi alcuni dei commenti della stampa inglese per La grande bellezza di Paolo Sorrentino:

The Guardian – This is Sorrentino’s best film so far.

Time Out – His cinema is big

Daily Telegraph – A shimmering coup de cinema to make your heart burst.

The Independent – ‘A great city movie which comes close to a masterpiece.

The Times – This film’s joy is in its grandiosity.

Metro – Hugely enjoyable

Ma il lungo viaggio di Paolo Sorrentino non è ancora terminato: il 15 novembre 2012 La grande bellezza arriverà anche sui grandi schermi americani, distribuito da Criterion Collection – Janus Films, per poi arrivare anche in Canada distribuito da Mongrel Media. E intanto il New York Times titola ”La dolce vita gone sour. Paolo Sorrentino’s Great Beauty explores Italy’s decline’.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>