Michele Riondino, da Montalbano a Gli sfiorati, Henry, Acciaio e Bella Addormentata

di Diego Odello

Michele Riondino, protagonista da questa sera della fiction di Raiuno Il giovane Montalbano, parla a La Stampa dei film in uscita di cui sarà protagonista, Gli sfiorati e Henry, del film prossimamente al cinema, Acciaio, e di quello attualmente in produzione, Bella Addormentata.

Gli sfiorati ed Henry

Gli siorati è la mia prima commedia: mi sono molto divertito nella parte di assatanato del sesso. In Henry, un noir, sono invece una specie di vittima degli eventi, uno che fa un uso saltuario della droga, ma che per colpa di questo vizietto si trova coinvolto in una faida sanguinosa. Entrambi schiavi delle paranoie che li consumano.

Acciaio

racconta quello che sarebbe stato il mio destino – operaio in fabbrica, se non avessi lasciato Taranto per andare a Roma a recitare. Quel film mi ha fatto capire il rapporto tra l’operaio e la dimensione del sistema in cui è immerso, il suo legame con la fabbrica.

Bella addormentata

Con Bellocchio avevo lavorato a teatro. Il suo non è un film su Eluana Englaro. Sono uno dei personaggi la cui storia si dipana nei giorni della sua morte, mentre il parlamento cerca in tutti i modi di forzare la situazione con una legge.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>