Giornate di Cinema Italiano in Marocco

di isayblog4

MedFilmfestival, tra le manifestazioni cinematografiche romane più longeve, quest’anno ha deciso di anticipare l’appuntamento: la rassegna si terrà, infatti, dal 21 al 30 giugno, nella splendida cornice di Villa Borghese.

Saranno 10 giorni di proiezioni, incontri, eventi speciali e molte novità, anticipate, come accade ogni anno, dalla partecipazione di una speciale selezioni di pellicole italiane Festival du Cinéma Méditerranéen de Tétouan.

Entrambe le manifestazioni giungono quest’anno alla 19° edizione e continua il loro scambio culturale: anche quest’anno, infatti, saranno molte le pellicole italiane che attraverseranno il Mediterraneo per essere proiettate a Tétouan: tanti i film italiani nel Concorso Ufficiale e nella sezione Panorama, ai quali si aggiunge l’Omaggio a Paolo e Vittorio Taviani con la proiezione del film Cesare deve morire, come evento speciale di chiusura.

Tra i film che parteciperanno in Concorso alle Giornate di Cinema Italiano in Marocco troviamo Le cose belle di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno (già Riconoscimento Speciale dell’edizione 2012 del MedFilmfestival) e Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, mentre nella sezione Panorama spicca la presenza di Tutti i santi giorni di Paolo Virzì.

Oltre ai film italiani che saranno presentati durante le Giornate di Cinema Italiano in Marocco, la bandiera tricolore sventola anche nella mani del presidente di giuria: si tratta, infatti, di Grazia Volpi, della storica casa di produzione Kaoscinematografica.

Le Giornate di cinema italiano in Marocco sono un progetto nato dalla collaborazione tra il Festival di Tétouan e il MedFilm Festival, frutto di un protocollo d’intesa con il ministero della Cultura marocchino, sottolineando il ruolo “determinante” che il Paese nordafricano riveste “nel mercato audiovisivo del Mediterraneo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>