Milena Canonero unica italiana in corsa per Oscar 2015

di Pina

Dopo l’esclusione de “Il Capitale Umano” di Paolo Virzì dall’ultima shortlist per la corsa agli Oscar, l’Italia sembrava completamente tagliata fuori dalla prestigiosa competizione. E invece non bisogna dimenticarsi di categorie, considerate comunemente minori, ma che in realtà contribuiscono in maniera preponderante alla riuscita di un film.

E, a tal proposito, il pezzetto d’Italia, che ancora può sperare di portare a casa una statuetta, è rappresentato dalla candidatura di Milena Canonero per i Miglior Costumi. Ormai, la Canonero è una professionista di lungo corso, una delle migliori in assoluto, tantissime sono le nomination ricevute negli anni e tantissimi sono i premi vinti, ma volendo ricordare solo gli Oscar, sono ben tre quelli vinti dalla costumista, nel 1976 per “Barry Lyndon”, nel 1982 per “Momenti di gloria”, nel 2007 per “Marie Antoinette”.

Ora è in corsa per i costumi di “The Grand Budapest Hotel” di Wes Anderson, e dovrà vedersela con Mark Bridges per “Inherent Vice”, Colleen Atwood per “Into the Woods”, Anna B. Sheppard e Jane Clive per “Maleficent” e Jacqueline Durran per “Mr. Turner”.

Insomma, l’Italia è tutta con Milena Canonero, che, premio Oscar o no, resta un grande orgoglio per il nostro Paese.

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>