Divieto di fumo nei film: la risposta della Lorenzin

di Pina

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin risponde all’appello che i registi le hanno fatto, affinché la possibilità di vietare il fumo nei film e nelle fiction non si concretizzi in una legge, limitante della libertà artistica.

A tal proposito, il Ministro, ha precisato che non c’è in programma una legge del genere, ma semplicemente si sta discutendo di un’iniziativa per vietare il fumo in auto in presenza di bambini. Detto ciò, il Ministro ha espresso la volontà di voler incontrare i registi, per discutere di messaggi positivi. Riconosce al cinema un grande potere comunicativo e la sua volontà sarebbe semplicemente quella di sensibilizzare sulla questione del fumo.

Nessuna divieto, dunque, nessuna legge contro il fumo sui set di cinema e fiction in Italia, che non sono previsti, a detta proprio del Ministro. E invece per quanto riguarda la direttiva contro le armi sui set italiani? Tutto appare ancora nebuloso. Ma intanto vediamo la risposta del Ministro Lorenzin direttamente dal sito repubblica.it.

Prima le armi, poi il fumo, è certamente comprensibile la reazione dei registi, che di certo vedono, in questi tentativi un modo per limitare la libertà di espressione, nonché una linea inefficace per lanciare messaggi e una deriva preoccupante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>