Gianfranco Rosi per la quarta volta alla Mostra del Cinema di Venezia

di Pina

Gianfranco Rosi è una delle novità della 70° edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Il regista, infatti, è l’autore di Sacro GRA, uno dei due documentari selezionati per partecipare in Concorso alla Mostra.

Venezia, invece, non è una novità per Rosi, che arriva al Lido per la quarta volta.

Gianfranco Rosi è nato ad Asmara, in Eritrea, nel 1964. Con nazionalità italiana e statunitense, ha studiato prima in Italia per poi laurearsi alla New York University Film School.

Il suo primo documentario Boatman, che Rosi dirige dopo un viaggio in India. Boatman rivela subito il talento del novello regista: il documentario, infatti, è stato presentato con successo a molti festival internazionali ed è anche stato trasmetto dalle principali reti televisive.

Il suo secondo documentario, Afterwords, è stato presentato anche alla Mostra del Cinema di Venezia, ma è solo nel 2008 che arriverà il primo riconoscimento di alto livello che Rosi ottiene con il suo primo lungometraggio, Below sea level, che si aggiudica i premi Orizzonti e Doc/It alla Mostra del Cinema di Venezia del 2008, oltre al premio come miglior documentario al Bellaria Film Festival, i Grand Prix e il Prix des Jeunes al Cinéma du Réel del 2009, il premio per il miglior film al One World Film Festival e il Premio Vittorio De Seta al Bif&st 2009.

La terza volta a Venezia di Gianfranco Rosi è con El sicario – room 164, film-intervista su un sicario messicano che suscitò molte polemiche, ma che gli valse il Fripesci Award e il Premio Doc/it come Miglior Documentario Italiano alla Mostra del Cinema di Venezia del 2010.

Ora Gianfranco Rosi sarà di nuovo al Lido e presenterà Sacro Gra, il documentario che racconta il microcosmo che si crea in quello strano aggregato che è il Grande Raccordo Anulare di Roma.

Commenti (1)

  1. I like the US cover a lot, but it definitely feels more dreamy and almost contemporary to me. The UK cover looks totally action/sci-fi badass and I think I would definitely snatch that one off the shelf! Either way, I’m so excited to read UN!DMEMBEREER!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>