Venezia 72: il manifesto omaggia Nastassja Kinski

di Pina

Il nuovo manifesto della 72esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia è dedicato al cinema d’autore con in primo piano l’immagine dell’attrice Nastassja Kinski e sullo sfondo Jean-Pierre Léaud.

Sia visivamente che a livello narrativo, il manifesto si colloca in una linea di continuità con i tre precedenti, abbiamo la Kinski, icona del cinema d’autore anni ’80, in un’immagine che richiama “Paris, Texas” di Wim Wenders e sullo sfondo il personaggio de “I 400 colpi” di François Truffaut, Antoine Doinel/Jean-Pierre Léaud, già protagonista del precedente manifesto.

L’identità visiva e l’immagine coordinata della Mostra di Venezia è stata curata anche quest’anno dallo Studio Graph.X di Milano, sulla base dei disegni di Simone Massi, che ha ideato e realizzato il manifesto.

Massi, nato a Pergola nel 1970, è fra gli ultimi pionieri dell’animazione “a passo uno” e ha all’attivo oltre 200 premi vinti nei principali festival nazionali e stranieri, oltre a essere ritenuto uno dei più importanti autori di cortometraggi di animazione a livello internazionale.

La 72esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta, si svolgerà al Lido dal 2 al 12 settembre 2015.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>