Magnifica Presenza, Ferzan Ozpetek: “E’ il mio film più difficile”