Locarno 2011, Inconscio italiano il documentario di Luca Guadagnino

di Pietro Ferraro

E’ transitato fuori concorso al Festival del Cinema di Locarno 2011 il documentario Inconscio italiano di Luca Guadagnino, un film-saggio che esplora le origini dell’identità italiana partendo da fatti storici e bellici come l’occupazione dell’Etiopia, ricordiamo che il regista del successo internazionale Io sono l’amore con protagonista Tilda Swinton è anche uno dei membri della giuria della rassegna svizzera per il Concorso internazionale e che sta preparando un nuovo documentario, stavolta biografico dal titolo Bertolucci on Bertolucci. Dopo il salto trovate la sinossi e alcune immagini del documentario.

Inconscio Italiano è un film-saggio che partendo dalla drammatica esperienza dell’occupazione in Etiopia riflette sulle origini stesse dell’identità italiana. Diviso in due parti, il film dà voce a sei intellettuali: gli storici Angelo del Boca e Lucia Ceci, gli antropologi Iain Chambers e Michela Fusaschi e i filosofi Alberto Burgio e Ida Dominijanni. Ognuno dei protagonisti analizza il passato coloniale dell’Italia fascista slittando nel percorso delle riflessioni verso il presente italiano. Poi lo schermo si apre a una suite di montaggio che, destrutturando l’idea del documentario di propaganda del regime, indaga su ciò che in quelle immagini rimaneva velato, sprofondando nel visibile e nell’invisibile e, ancora una volta, nell’inconscio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>