La variabile umana al cinema dal 29 agosto – Trailer, trama e nuove immagini dal film di Bruno Oliviero

di isayblog4

Bruno Oliviero, dopo essersi per tanti anni dedicato ai documentari, ha deciso di passare alla fiction e il suo primo prodotto, La variabile umana, è stato presentato in anteprima mondiale al Festival di Locarno, ricevendo il pieno consenso di pubblico e di critica.

Ora La variabile umana approda anche nei cinema italiani, a partire dal 29 agosto 2013.

La variabile umana – La trama

Siamo a Milano, negli uffici della Questura, dove l’Ispettore Monaco (Silvio Orlando) cerca di continuare a fare il suo lavoro, anche se dopo la morte della moglie gli stimoli e la forza scarseggiano. Si è ricavato il suo posto in ufficio Monaco, non vuole più scendere per la strada, ma a volte gli eventi portano in direzioni diverse da quelle scelte.

L’evento che porta Monaco di nuovo sulla strada è l’arrivo in questura di sua figlia Linda (Alice Raffaelli), dopo che è stata fermata per possesso di armi. La pistola di Linda è compatibile con quella che ha sparato e ucciso il signor Ullrich e l’ispettore sarà così costretto a uscire dal vortice della burocrazia nel quale si è rinchiuso per tornare all’azione.

Per Monaco è l’occasione per rendersi conto dell’abbandono in cui ha lasciato la sua vita privata, e anche – drammaticamente – di non essere più il poliziotto di una volta, il maestro di tanti altri poliziotti, neppure di Levi (Giuseppe Battiston), suo allievo e amico. Monaco si trova così a scoprire un mondo metropolitano di decadenza e promiscuità, popolato anche da ragazzine come Linda, di cui si ritrova a seguire le tracce di una vita sotterranea, e sulle orme di vite apparentemente comode e distanti, come quella della Signora Ullrich (Sandra Ceccarelli).

La variabile umana – Il trailer

La variabile umana – Nuove immagini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>