La strada di Raffael, doc italiano in Concorso ai Pardi di Domani

di Pina

Tra i circa 250 film che sono stati proiettati, o che lo saranno nei prossimi giorni, alla 66° edizione del Festival di Locarno, ce ne sono almeno una quindicina di produzione italiana, tra i quali spicca La strada di Raffael, documentario del regista napoletano Alessandro Falcom, che partecipa in Concorso nella sezione Pardi di Domani.

Il Pardo di Domani è il premio che viene assegnato durante il Festival di Locarno ai giovani talenti del cinema internazionale. L’Italia sarà rappresentata da questo crudo e toccante documentario di Alessandro Falcom che ha voluto raccontare la difficile vita di due ragazzini nella periferia napoletana.

Protagonisti de La strada di Raffael sono, appunto, Raffael, di 13 anni, e il suo amico Adama che trascorrono le loro giornate agli angoli delle strade napoletane vendendo sigarette. Alessandro Falcom ha seguito i due ragazzi con una telecamera, andando con loro a vendere le sigarette e in giro per Napoli, città bellissima che nasconde degli angoli di profondo disagio.

La strada di Raffael ci racconta della lotta per la casa a Napoli, filmando in modo crudo e impersonale gli scontri tra la polizia e i manifestanti dopo gli avvisi di sfratto forzato del sindaco della città, accadimento che sfiora appena Raffael, che nel frattempo aspetta che la madre esca dall’ospedale.

La strada di Raffael – Il trailer

Il documentario di Alessandro Falcom è stato realizzato grazie al sostegno della Cooperativa sociale “Il Quadrifoglio” , Centre d’Estudios Cinematografics de Catalunya, e del Centro Giustizia Minorile di Nisida.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>