Gianfranco Rosi, pronto un nuovo film da girare all’estero

di Pina

Gianfranco Rosi e il suo documentario sul Grande Raccordo Anulare di Roma sono stati la rivelazione della 70° edizione della Mostra del Cinema di Venezia: contro ogni pronostico, il “Sacro GRA” si è aggiudicato il Leone d’Oro per il miglior film, risultando il preferito della giuria presieduta dal Maestro Bernardo Bertolucci.

Ora, a distanza di pochi mesi da quella inaspettata vittoria, Gianfranco Rosi si è detto pronto a iniziare una nuova sfida: si tratta di un nuovo documentario, per girare il quale il regista abbandonerà nuovamente l’Italia.

Per Gianfranco Rosi, che ha nazionalità italo-americana, la vera novità infatti è stata girare un film in Italia, dato che le sue precedenti produzioni – grazie alle quali è riuscito ad approdare ben quattro volte alla Mostra di Venezia ottenendo sempre ottimi riscontri – sono state tutte girate all’estero.

E anche la sua prossima produzione sarà fuori dai confini nazionali. Gianfranco Rosi ha dichiarato che già ad aprile si rimetterà a lavoro su un nuovo film, che sarà ancora un documentario per raccontare un luogo lontano dall’Italia – lontano “soprattutto culturalmente”, e parlare di emarginati “al contrario”, forse i più ricchi.

 

Anche se lo stesso regista ha affermato:

Una bella idea sarebbe piazzare una telecamera davanti al Parlamento, in Italia succedono tante cose di questi tempi, non si dovrebbe fare altro…”.

Foto | GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>