Film italiani in Concorso al Festival di Roma, “Take Five” di Guido Lombardi

di Pina

Tre i film italiani in Concorso al Festival Internazionale del Film di Roma, la kermesse capitolina che, giunta alla sua ottava edizione, si terrà all’Auditorium Parco della Musica dall’8 al 17 novembre 2013.

Tra questi, “Take five” di Guido Lombardi, regista napoletano già particolarmente apprezzato per il suo precedente “La-bàs – Educazione criminale“.

Prodotto da Gaetano Di Vaio per Figli del Bronx, Gianluca Curti per Minerva Pictures Group, Dario Formisano per Eskimo, in collaborazione con Rai Cinema e riconosciuto come film di interesse culturale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Cinema, “Take five” è stato girato interamente a Napoli in sei settimane e, come la precedente pellicola, si tratta di un film low-budget.

Soggetto e sceneggiatura a cura di Guido Lombardi e Gaetano di Vaio, racconta la storia della banda del buco, un gruppo criminale composto da cinque persone ma dei quali solo uno conosce tutti gli altri. I cinque della banda del buco sono: Gaetano (Gaetano Di Vaio), rapinatore trasformatosi in ricettatore; Peppe detto ‘O Sciomèn (Peppe Lanzetta), rapinatore appena uscito di galera dopo 10 anni; Ruocco (Salvatore Ruocco). pugile costretto agli incontri clandestini; Striano (Salvatore Striano già protagonista di Cesare deve morire dei fratelli Taviani), fotografo e rapinatore; e Carmine (Carmine Paternoster), operaio del comune di Napoli  addetto alle fogne.

“Take five” è il racconto della rocambolesca rapina architettata dai cinque variegati personaggi, dalla riunione della banda fino alla scomparsa del bottino per mano di Gaetano e le sue estreme conseguenze quando il boss Jannone reclama la sua parte.

Foto | Elisabetta Villa/Getty Images Entertainment/Getti Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>