Le attrici più richieste della prossima stagione cinematografica

di Pina

Saranno una decina gli attori italiani che vedremo sui grandi schermi per la prossima stagione cinematografica. Nomi già celebri che si sono divisi le pellicole in lavorazione in questo periodo che usciranno tra la fine gli ultimi mesi del 2013 e i primi del 2014.

I registi al lavoro in questi mesi si sono tutti diretti nella stessa direzione nella scelta degli attori e delle attrici per le loro pellicole.

Tra le attrici sono quattro i nomi più ricorrenti, donne di cinema che hanno catalizzato l’attenzione dei cineasti italiani, e si sono spartite le pellicole che arriveranno sugli schermi dopo la fine dell’estate (un’estate che si preannuncia, peraltro, particolarmente povera di nuovi film).

Le attrici più richieste della prossima stagione cinematografica

Tra le donne del cinema italiano la più richiesta è Cristiana Capotondi, che vedremo in ben quattro pellicole: La mafia uccide solo d’estate di Pierfrancesco Diliberto alias PifIndovina chi viene a Natale di Fausto Brizzi, previsti per la fine del 2013, e in Un ragazzo d’oro di Pupi Avati e in Soap opera di Alessandro Genovesi, che usciranno nel 2014.

Al secondo posto c’è Valeria Golino che, dopo il successo del suo esordio da regista con Miele, si ripropone come attrice per Il Capitale umano di Paolo Virzì, Come il vento di Marco Simon Puccioni e Il ragazzo invisibile di Gabriele Salvatores.

Due, invece, le pellicole per Claudia GeriniIndovina chi viene a Natale di Fausto Brizzi e, a gennaio 2014, il prossimo film di Paolo Genovese ancora senza titolo ufficiale. Anche Micaela Ramazzotti si ferma a due pellicole: la vedremo in Anni Felici di Daniele Luchetti e nel film Più buio di mezzanotte non può fare di Sebastiano Riso.

 

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>