“Adotta un film” l’iniziativa per salvare il cinema italiano

di Pina

Prima di Hollywood c’è stata Roma, culla di ogni tipo di arte, l’Italia non può dimenticare di essere patria dei più grandi maestri del cinema. Da Rossellini a De Sica, da Germi a Scola, passando per Fellini, ZeffirelliVisconti, Pasolini e tanti altri.

I loro film sono opere d’arte, al pari di un dipinto di Leonardo o una scultura del Canova. Sulla base di questa idea nasce “Adotta un film”, progetto avanzato dalla Fondazione centro sperimentale di cinematografia per il restauro delle pellicole, per preservare l’integrità e di conseguenza l’inestimabile valore che le opere filmiche rappresentano a livello storico.

Alcune pellicole conservate negli archivi della Cineteca Nazionale verranno messe a nuovo integralmente grazie alle più avanzate tecniche di restauro sostenute attraverso i fondi che i donatori vorranno mettere a disposizione per l’iniziativa.

Nella Cineteca romana sono custoditi oltre 80.000 titoli, un patrimonio enorme e di difficile gestione, specialmente in un periodo in cui i fondi alla cultura vengono costantemente dimezzati. La raccolta fondi avverrà principalmente tramite il sito www.adottaunfilm.it e consentirà di preservare un tesoro che i grandi maestri del nostro cinema hanno regalato a tutti e che continueranno a essere parte essenziale del patrimonio culturale dell’Italia e del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>