Vittorio De Sica Attore

di Pina Commenta

Vittorio De Sica è uno dei nomi più importanti del cinema italiano. Un nome impossibile da dimenticare per il grandissimo contributo che ha dato al cinema, in primo luogo, ma anche a tutta la cultura italiana.

Un gran numero di film al suo attivo, molti dei quali sono stati insigniti dei più ambiti riconoscimenti a livello internazionale, come gli Oscar, quattro in totale, i David di Donatello e molti altri. Il suo contributo al cinema italiano lo ha dato sia come regista che come attore, ed è proprio a questo suo secondo ruolo che la Casa del Cinema di Roma dedicherà Vittorio De Sica Attore, una rassegna che ne celebra i successi davanti alla macchina da presa.

Come regista Vittorio De Sica è e sarà sempre ricordato per essere stato il padre del Neorealismo italiano, ma il grande pubblico forse lo ricorda di più per le sue pellicole più leggere, nelle quali invece di essere dietro alla macchina da presa, è davanti, dando prova del suo straordinario e versatile talento.

Tanti film che saranno riproposti alla Casa del Cinema di Roma da domani 3 aprile con una grande rassegna, in collaborazione con la Ripley’s Film, il cui titolo è, semplicemente, Vittorio De Sica attore.

A fare da protagonisti nella rassegna Vittorio De Sica attore saranno i film meno conosciuto del grande artista, quelli girati negli anni a cavallo della guerra. Un omaggio che vuole offrire al pubblico le pellicole meno conosciute, quelle girate prima e durante la guerra.

Nella prima parte della rassegna (3, 10 e 17 aprile con repliche il sabato e la domenica successivi alle ore 11) saranno proiettati sei film girati tra il 1932 e il 1943: Il signor Max, I Grandi Magazzini, Gli uomini che mascalzoni, L’avventuriera del piano di sopra, I nostri sogni e Tempo massimo.

Durante questa prima parte della rassegna Vittorio De Sica Attore saranno anche proiettate due rarità del grande artista: Milly e De Sica, scena ritrovata negli archivi della Ucla di Los Angeles, uno showreel realizzato in occasione del viaggio di Vittorio Mussolini a Hollywood (ottobre 1937) e Attenzione!, cortometraggio di propaganda realizzato da Giuseppe Amato nel 1940 ma mai distribuito.

La seconda parte della rassegna si terrà dal 24 aprile al 9 maggio con una seconda parte dedicata a film realizzati nel dopoguerra, tra il 1952 e il 1961.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>