Nastri d’Argento 2012, nomination: guidano Marco Tullio Giordana e Ferzan Ozpetek con 9 candidature

di Pietro Ferraro

Annunciate le candidature ai Nastri d’Argento 2012, i premi assegnati annualmente al cinema italiano dal SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani). Alla cerimonia, che ha visto cancellato il previsto red carpet come adesione al lutto nazionale, hanno preso parte molti prestigiosi ospiti tra cui il regista Gianni Amelio e gli scenografi Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo.

Sul podio c’è un testa a testa tra Marco Tullio Giordana e Ferzan Ozpetek, entrambi concorrono con 9 candidature, seguono a ruota le 7 nomination per  Diaz di Daniele Vicari e le 5 di This must be the place di Paolo Sorrentino e Terraferma di Emanuele Crialese.

Tra i candidati figurano anche Scialla! di Francesco Bruni, vincitore della sezione Controcampo italiano alla Mostra del Cinema di Venezia e il discusso A.C.A.B. di Stefano Sollima, entrambi si aggiudicano 5 nomination.

Per le migliori attrici protagoniste concorrono Carolina Crescentini, Donatella Finocchiaro, Claudia Gerini, Valeria Golino, Micaela Ramazzotti. Per le miglior performance maschili sempre da protagonisti Fabrizio Bentivoglio, Pierfrancesco Favino, Elio Germano, Roberto Herlitzka e Vinicio Marchioni.

Per le performance da non protagonisti in lizza per le donne Barbora Bobulova, Michela Cescon, Alessandra Mastronardi, Paola Minaccioni ed Elisa Di Eusanio, mentre per gli uomini candidati Giuseppe Fiorello, Marco Giallini, Fabrizio Gifuni, Michele Riondino e Riccardo Scamarcio.

Il Nastro dell’anno 2012 va ai fratelli Taviani per il pluripremiato Cesare deve morire.

Per la miglior commedia dell’anno candidati l’opera prima Ciliegine di Laura Morante, il sequel Immaturi, il viaggio di Paolo Genovese, I più grandi di tutti di Carlo Virzi, La Kryptonite nella borsa di Ivan Cotroneo e Posti in piedi in Paradiso di Carlo Verdone.

La cerimonia di premiazione presentata dall’attrice Stefania Rocca si terrà sabato 30 giugno presso il Teatro Antico di Taormina, con successiva messa in onda in differita su Raiuno in seconda serata il 14 luglio.

A seguire trovate la lista completa delle candidature.

REGISTA DEL MIGLIOR FILM ITALIANO

Emanuele Crialese per Terraferma
Marco Tullio Giordana per Romanzo di una strage
Ferzan Ozpetek per Magnifica presenza
Paolo Sorrentino per This Must Be the Place
Daniele Vicari per Diaz

MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE

Francesco Bruni per Scialla! (Stai sereno)
Gianluca De Serio e Massimiliano De Serio per Sette opere di misericordia
Guido Lombardi per Là-bas
Andrea Segre per Io sono Li
Stefano Sollima per A.C.A.B.

MIGLIORE COMMEDIA

Laura Morante per Ciliegine
Paolo Genovese per Immaturi – Il viaggio
Carlo Virzì per I più grandi di tutti
Ivan Cotroneo per La kryptonite nella borsa
Carlo Verdone per Posti in piedi in paradiso

MIGLIOR PRODUTTORE

Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini e Marco Chimenz per Romanzo di una strage
(Cattleya con Rai Cinema)

Elda Ferri e Milena Canonero per Un giorno questo dolore ti sarà utile
Nicola Giuliano, Francesca Cima e Andrea Occhipinti per This Must Be the Place
(con Medusa)

Dario Formisano, Gaetano di Vaio e Gianluca Curti per Là-bas
Domenico Procacci per Diaz
(Fandango)

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

Carolina Crescentini per L’industriale
Donatella Finocchiaro per Terraferma
Claudia Gerini per Il mio domani e Com’è bello far l’amore
Valeria Golino per La kryptonite nella borsa
Micaela Ramazzotti per Posti in piedi in paradiso e Il cuore grande delle ragazze

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA

Fabrizio Bentivoglio per Scialla! (Stai sereno)
Pierfrancesco Favino per A.C.A.B. e Romanzo di una strage
Elio Germano per Magnifica presenza
Roberto Herlitzka per Sette opere di misericordia
Vinicio Marchioni per Cavalli e Sulla strada di casa

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA

Beppe Fiorello per Terraferma e Magnifica presenza
Marco Giallini per Posti in piedi in paradiso e A.C.A.B.
Fabrizio Gifuni per Romanzo di una strage
Michele Riondino per Gli sfiorati
Riccardo Scamarcio per To Rome with Love

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Barbora Bobulova per Scialla! (Stai sereno)
Michela Cescon per Romanzo di una strage
Alessandra Mastronardi per To Rome with Love
Paola Minaccioni per Magnifica presenza
Elisa Di Eusanio per Good as You

MIGLIOR SOGGETTO

Giuliano Montaldo e Vera Pescarolo per L’industriale
Ferzan Ozpetek e Federica Pontremoli per Magnifica presenza
Renzo Lulli per I primi della lista
Andrea Segre per Io sono Li
Raffaele Verzillo e Pier Francesco Corona per 100 metri dal paradiso

MIGLIORE SCENEGGIATURA

Carlo Verdone, Pasquale Plastino e Maruska Albertazzi per Posti in piedi in paradiso
Daniele Vicari e Laura Paolucci per Diaz
Marco Tullio Giordana, Stefano Rulli e Sandro Petraglia per Romanzo di una strage
Paolo Sorrentino e Umberto Contarello per This Must Be the Place
Francesco Bruni per Scialla! (Stai sereno)

MIGLIORE FOTOGRAFIA

Luca Bigazzi per This Must Be the Place
Maurizio Calvesi per Magnifica presenza
Paolo Carnera per A.C.A.B.
Arnaldo Catinari per L’industriale
Fabio Cianchetti per TerrafermA

MIGLIORE MONTAGGIO

Benni Atria per Diaz
Francesca Calvelli per Romanzo di una strage
Patrizio Marone per A.C.A.B.
Walter Fasano per Magnifica presenza
Carlo Simeoni per Il primo uomo

MIGLIORE SCENOGRAFIA

Giancarlo Basili per Romanzo di una strage
Stefania Cella per This Must Be the Place
Francesco Frigeri per L’industriale
Carmine Guarino per Mozzarella Stories
Marta Maffucci per Diaz

MIGLIORI COSTUMI

Alessandro Lai per Magnifica presenza
Catia Dottori per Il cuore grande delle ragazze
Paola Marchesin per La scomparsa di Patò
Rossano Marchi per La kryptonite nella borsa
Valentina Taviani per L’ultimo terrestre

MIGLIOR SONORO IN PRESA DIRETTA

Fulgenzio Ceccon per Romanzo di una strage
Mirko Guerra e Sonia Portoghese per Sette opere di misericordia
Remo Ugolinelli e Alessandro Palmerini per Diaz
Alessandro Zanon per Io sono Li
Davide Mastropaolo e Leandro Sorrentino per Là-bas

MIGLIORE COLONNA SONORA

Pasquale Catalano per Magnifica presenza
Ludovico Einaudi per Quasi amici
Teho Teardo per Diaz
Franco Piersanti per Terraferma
Franco Piersanti per Il primo uomo
Carlo Virzì per I più grandi di tutti

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE

Daniele Silvestri per Immaturi – Il viaggio
(Canzone ‘Il viaggio’)

Andrea Guerra, Michele von Buren e Elisa per Un giorno questo dolore ti sarà utile
(canzone ‘Love is required’)

Angelica Caronia, Gaetano Curreri e Andrea Fornili per Posti in piedi in paradiso
(canzone ‘Therese’)

Amir Issaa per Scialla! (Stai sereno)
(canzone ‘Scialla!’)

Malika Ayane e Paolo Buonvino per Il giorno in più
(canzone ‘Something is changing’)

MIGLIOR FILM EUROPEO

Michel Hazanavicius per The Artist
Roman Polanski per Carnage
Aleksandr Sokurov per Faust
Lars von Trier per Melancholia
Steve McQueen per Shame

MIGLIOR FILM EXTRAEUROPEO

Nicolas Winding Refn per Drive
Martin Scorsese per Hugo Cabret
Woody Allen per Midnight in Paris
Terrence Malick per The Tree of Life
Asghar Farhadi per Una separazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>