Immaturi Il viaggio, Anita Caprioli e il successo “Frutto del lavoro, autentico, di tanti”

di Diego Odello

Anita Caprioli, intervistata da La Repubblica, cerca di spiegare il successo di Immaturi – Il viaggio:

Mi piace pensare che sia perché è il frutto del lavoro, autentico, di tanti. Una storia corale, il racconto di un gruppo e di singoli che hanno bisogno di questo gruppo. Il cinema ha il potere di risvegliare energie e pensieri anche assopiti. Rispetto a un passato recente sbilanciato verso l’individualità, credo che oggi senti invece il bisogno di un noi.

Nel film l’attrice interpreta il ruolo di una donna che ha il cancro al seno:

Con il regista Paolo Genovese siamo partiti dall’idea che anche in una commedia per il grande pubblico si potesse raccontare la malattia, anche se in modo più evocativo che approfondito. E mi piace l’idea che al mio personaggio sia regalata una speranza e la forza di superare la fatica della malattia, combattere la sofferenza.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>