Il nome del figlio: le parole della regista Archibugi

di Pina

Uscirà oggi, 22 gennaio, “Il nome del figlio”, figlio di Francesca Archibugi con Alessandro Gassmann, Valeria Golino, Luigi Lo Cascio, Rocco Papaleo e Micaela Ramazzotti.

Il film s’ispira al successo teatrale di “Le Prénom” di Alexandre de la Patellière.

Ecco il trailer del film

A proposito del suo film, la regista Francesca Archibugi ha detto:

Questo film non ci sarebbe stato senza la proposta testarda di Fabrizio nel farmelo accettare, e poi la fatica di chiuderlo economicamente con Benni e Marco, ed infine l’apporto fondamentale di Andrea, prima distributore poi entrato in produzione, e del mio fratellone acquisito Paolo che era pronto a menare le mani per me.
Sono tempi difficili, davvero i più difficili da quando ho cominciato a fare cinema. Ma le difficoltà ci danno gioia creativa, mica depressione.
Avevamo poche settimane di riprese, allora abbiamo aggiunto settimane di prove. Ma non teatrali, cinematografiche. Ho chiesto di avere pronto il set principale come se già stessimo girando.
Provavamo tutti i giorni negli ambienti alla presenza di Alessandro, lo scenografo, per arricchire di particolari vivi la casa di Betta e Sandro che sarebbe stata il cuore principale del racconto.
Abbiamo fatto entrare cinquemilacinquecento libri, e da lì abbiamo cominciato a costruire l’identità della famiglia Pontecorvo, un presente che contenesse il passato. Perché questi personaggi sono tutti, ognuno a suo modo, ammalati del desiderio struggente di fermare il Tempo. Fanno fatica ad accorgersi del mondo fuori che è cambiato, nostalgici dell’infanzia per l’illusione che siano esistiti tempi migliori. I progressisti divenuti conservatori, ma sfottuti dolcemente: siamo noi. Siamo ridicoli. Facciamo ridere, eccoci in commedia.

Ecco la sinossi ufficiale del film:

Le vicende di una coppia in attesa del primo figlio: Paolo, estroverso e burlone agente immobiliare, e
Simona, bellissima di periferia e autrice di un best-seller piccante. Oltre a loro Betta, sorella di Paolo, insegnante con due bambini, apparentemente quieta nella vita familiare, e Sandro, suo marito, raffinato scrittore e professore universitario precario. Tra le due coppie l’amico d’infanzia Claudio, eccentrico musicista che cerca di mantenere in equilibrio gli squilibri altrui.
Potrebbe essere la solita cena allegra tra amici che si frequentano e si sfottono da quando erano bambini, ma invece una domanda semplice sul nome del figlio che Paolo e Simona stanno per avere, induce a una discussione che porterà a sconvolgere una serata serena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>