Festival di Roma 2011: Il paese delle spose infelici, Pippo Mezzapesa in conferenza stampa (foto)

di Diego Odello

Pippo Mezzapesa stamane ha spiegato come è nato Il paese delle spose infelici, il suo nuovo film, in concorso al Festival di Roma 2011, incentrato sulla storia di un gruppo di ragazzini figli della strada di un paesino in provincia di Taranto:

Il film nasce dal romanzo ed ho deciso di raccontarlo perché sono stato colpito dall’atmosfera e dai tre personaggi principali, Veleno, Zaza’ e Annalisa che si trovano a vivere un momento di passaggio e di scelte. Raccontiamo un momento, quello dell’adolescenza, che è molto delicato. Il più crudo dei nostri momenti. Un altro motivo per cui ho voluto farlo è per il quarto protagonista della storia che è il territorio, avvelenato. La provincia di Taranto ha una bellezza ferita. Porta delle cicatrici nella terra. Le ciminiere alterano i colori del cielo e dell’animo dei personaggi.

A proposito del lavoro fatto con i giovani attori, Mezzapesa vuole subito precisare:

Quello con i ragazzi è stato un lavoro stimolante. Ho cercato di catturare tutto da loro e credo siano stati a tutti gli effetti degli sceneggiatori aggiunti. Abbiamo setacciato la zona prima di arrivare a scegliere i protagonisti e sono stato molto contento del lavoro di casting.

Luca Schipani, che con Nicholas Orzella e Aylin Prandi, è il protagonista del film (interpreta Zazà) racconta:

Girare questo film ha significato rivivere una parte della nostra vita. L’ho fatto per puro caso, mi hanno prelevato dal campo da calcio.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>