Febbre da cavallo, colonna sonora

di Pietro Ferraro

Oggi rispolveriamo un vecchio adagio di quelli che difficilmente si dimenticano, parliamo del tema musicale con tanto di sincopato tormentone che il terzetto di compositori Franco Bixio, Fabio Frizzi e Vince Tempera ha composto per Febbre da cavallo di Steno, uno dei più amati cult-comedy di sempre, che narrava le disavventure di una sgangherata banda di patiti delle scommesse ippiche sempre in bolletta, capeggiata da uno strepitoso Gigi Proietti.

In coda al post vi proponiamo tre clip musicali con il tema musicale originale datato 1976 e due versioni alternative remixate per l’occasione. Buon ascolto.

L’arringa in tribunale di Bruno Fioretti detto Mandrake:

Chi gioca ai cavalli è un misto, un cocktail, un frullato de robba, un minorato, un incosciente, un regazzino, un dritto e un fregnone, un milionario pure se nun c’ha na lira e uno che nun c’ha na lire pure se è milionario. Un fanatico, un credulone, un buciardo, un pollo, è uno che passa sopra a tutto e sotto a tutto, è uno che ‘mpiccia, traffica, imbroglia, more, azzarda, spera, rimore e tutto per poter dire: Ho vinto! E adesso v’ho fregato a tutti e mo’ beccate questa… tié!. Ecco chi è, ecco chi è il giocatore delle corse dei cavalli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>