Est Film Festival – Montefiascone 2011, vincitori: Into Paradiso miglior film

di Diego Odello

Sono stati premiati ieri alla Rocca dei Papi di Montefiascone i vincitori del Est Film Festival 2011: l’Arco d’Oro per il miglior film è andato a Into Paradiso di Paola Randi. Dopo il salto potete leggere la lista di tutti i premiati e le motivazioni della giuria, oltre ad una breve galleria fotografica.

SEZIONE CONCORSO – LUNGOMETRAGGI

– Miglior film (Arco d’Oro e 7.000 euro – Premio Banca Cattolica)

“INTO PARADISO” di Paola Randi

MOTIVAZIONE DELLA GIURIA

Per la ricchezza e l’originalità dello stile; per come traduce una storia drammatica, che parte da temi molto forti (Napoli, l’immigrazione, il precariato, la criminalità), in un film vivace, divertente, capace di sorprendere continuamente lo spettatore.

– Premio del Pubblico (Arco d’Argento e 2.000 euro – Premio Cantina Sociale di Montefiascone)

“20 SIGARETTE” di Aureliano Amadei

SEZIONE DOCUMENTARI

– Miglior documentario (Premio Associazione L’Acropoli – Arco d’Argento e 2.000 euro)

“(R)ESISTENZA” di Francesco Cavaliere

MOTIVAZIONE DELLA GIURIA

Scampia. Realtà emblematica che l’autore tratta con occhio attento al degrado, all’emarginazione, alle carenze culturali e sociali, ma anche alla quotidiana esistenza-resistenza dei protagonisti che si impegnano e combattono per recuperare alternative concrete. Alla autonoma spontaneità della sceneggiatura si aggiunge un perfetto lavoro di montaggio e di regia sostenuto da un commento musicale rigorosamente adattato alla sequenza delle scene. La scoperta della speranza, perseguita e cercata attraverso le immagini, i fatti, i personaggi, i luoghi, le parole, sottolinea l’urgenza di un riscatto da una realtà drammaticamente speciale.

– Menzione speciale della Giuria

“LORO DELLA MUNNIZZA” di Marco Battaglia, Gianluca Donati, Laura Schimmenti e Andrea Zulini

Incisivo, immediato, il racconto è straziante, quasi commovente. La povera attività dei cenciaioli viene descritta con una sensibilità capace di evidenziarne l’umanità e la dignità, anche se nel contesto affiora uno spirito rabbioso e non rassegnato. La fotografia e il ritmo del montaggio si rivelano essenziali nel rafforzare l’intensità della denuncia.

SEZIONE MARATONA CORTI

– Miglior cortometraggio (Arco d’Argento e 2.000 euro – Premio Università della Tuscia)

“41” di Massimo Cappelli

MOTIVAZIONE DELLA GIURIA

Per l’originalità della storia, l’interpretazione convincente, la suggestione della narrazione e la capacità di far riflettere lo spettatore

– I Menzione speciale della Giuria: per l’originalità del soggetto

“IL PIANETA PERFETTO” di Astutillo Smeriglia

– II Menzione speciale della Giuria: per la forza visiva e la qualità delle immagini

“Deu ci sia” di Gianluigi Tarditi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>