David di Donatello 2014: tutti i vincitori

di Pina

Non ci sono state sorprese per questa edizione 2014 dei David di Donatello, come previsto infatti a spartirsi i premi sono stati Paolo Virzì e il suo “Il Capitale Umano” e Paolo Sorrentino con “La Grande Bellezza”. Ad aggiudicarsi quello che può essere considerato il premio principale, Miglior Film, è stato “Il Capitale Umano” di Virzì, mentre “La Grande Bellezza” di Sorrentino porta a casa ben 9 premi fra cui Miglior Regia.

Sette sono i premi per “Il Capitale Umano” fra cui Miglior attrice protagonista a Valeria Bruni Tedeschi. Miglior Attore invece va a Toni Servillo. Ciò che resta (poco) va a “La mafia uccide solo d’estate” di Pif e “Song’e Napule” dei Manetti Bros.

Ecco tutti i vincitori dei David di Donatello 2014:

Migliore film: Il capitale umano

Migliore regista: Paolo Sorrentino per La grande bellezza

Migliore regista esordiente: Pierfrancesco Diliberto per La mafia uccide solo d’estate.

Migliore sceneggiatura: Francesco Piccolo, Francesco Bruni, Paolo Virzì per Il capitale umano
Migliore produttore: Nicola Guliano, Francesca Cima per Indigo Film – La grande bellezza
Migliore attrice protagonista: Valeria Bruni Tedeschi per Il capitale Umano
Migliore attore protagonista: Toni Servillo per La grande bellezza
Migliore attrice non protagonista: Valeria Golino per Il capitale umano
Migliore attore non protagonista (con ex aequo): Fabrizio Gifuni per Il capitale umano
Migliore direttore della fotografiaLuca Bigazzi per La grande bellezza.
Migliore MusicistaPivio e Aldo De Scalzi per Song’e Napule

Migliore canzone originale: A’ Verità del film Song’e Napule.
Migliore scenografoStefania Cella per La grande bellezza
Migliore costumistaDaniela Ciancio per La grande bellezza
Migliore truccatoreMaurizio Silvi per La grande bellezza
Migliore acconciatoreAldo Signoretti per La Grande bellezza
Migliore montatore: Cecilia Zanuso per Il capitale umano
Migliori effetti digitali: Rodolfo MIGLIARI e Luca DELLA GROTTA per CHROMATICA per La grande bellezza.
Migliore film dell’Unione Europea: Philomena di Stephen Frears

Migliore film straniero: Grand Budapest Hotel di Wes Anderson

Migliore fonico di presa diretta: Roberto Mazzarelli, per Il capitale umano.
Miglior documentario di un lungometraggio: Stop The Pounding Heart – Trilogia del Texas, atto III di Roberto Minervini
Miglior cortometraggio: 37°4 S di Adriano Valerio
David Giovani: La mafia uccide solo d’estate
David di Donatello Web: Carlo e Clara
Premio speciale: Sophia Loren
Premio speciale: Carlo Mazzacurati
Premio speciale: Marco Bellocchio
Premio speciale: Andrea Occhipinti, Lucky Red.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>