Un borghese piccolo piccolo, recensione