Titoli di Coda, dal 6 al 19 marzo al MIC di Milano

di Antonio Ruggiero

Titoli di Coda è una rassegna nata dalla collaborazione tra Vidas e Cineteca Italiana che si tiene al Museo Interattivo del Cinema di Milano dal 6 al 19 marzo

Titoli di Coda è una rassegna che si tiene al Museo Interattivo del Cinema (MIC) di Milano dal 6 al 19 marzo, nata dalla collaborazione tra Vidas e Cineteca Italiana; scoprite insieme a noi il programma completo subito dopo il salto.

Titoli di Coda, il programma

Nella percezione comune i titoli di coda sono quella parte di film spesso trascurata se non, come capita in televisione, del tutto rimossa, ma in realtà sono la parte più preziosa del film capace di raccontarci la sua genesi, la sua storia e tutto ciò che ha concorso a dare a quel film una propria identità.

Anche le nostre vite hanno una parte terminale che spesso è poco considerata, come se non avesse più senso occuparsene, vissuta in solitudine, nel dolore, nell’umiliazione per la perdita progressiva di capacità elementari. Da più di trent’anni Vidas è impegnata a far sì che anche questa fase della vita di pazienti inguaribili sia vissuta nel modo migliore e più dignitoso possibile.

I titoli della rassegna hanno a che fare con questi temi. In Don’t worry (2018) di Gus Van Sant, la malattia diventa un’opportunità, ovvero occasione e condizione di una nuova consapevolezza e di nuove possibilità creative. La proiezione è prevista per mercoledì 6 marzo alle 20:30.

Hotel Salvation (2016) di Shubhashish Bhutiani affronta il tema del fine vita dalla prospettiva hindu, con uno sguardo non convenzionale, pieno di humor e di leggerezza. La proiezione è prevista per mercoledì 13marzo alle 20:30.

Con Miele (2013) di Valeria Golino si parla della decisione sul proprio fine vita, che può esprimere con la scelta individuale i valori della propria biografia. La proiezione è prevista per mercoledì 19 marzo alle 20:30.

Prima di ogni proiezione sarà offerto a tutti gli spettatori un Happy Hour a partire dalle 19:45 e dopo si terranno dei dibattiti con giornalisti e operatori dell’Associazione Vidas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>