Ruggine, Daniele Gaglianone: “Ho evitato tutto quello che poteva apparire morboso e voyeuristico”