Ricerca Nuovoimaie, il cinema parla ancora al maschile