Maternity Blues: trama e foto del film di Fabrizio Cattani

di Diego Odello

In concorso al Festival di Venezia 2011 nella sezione Controcampo Italiano ci sarà anche Maternity Blues, la commedia diretta da Fabrizio Cattani, con Andrea Osvart, Monica Birladeanu, Chiara Martegiani, Marina Pennafina e Daniele Pecci, prodotta da ipotesICinema – Faso Film, realizzata da The Coproducers, che sarà distribuita da Fandango nella primavera del 2012.

Il film è tratto dal testo teatrale From Medea di Grazia Verasani. Qui sotto potete leggere la sinossi ufficiale e vedere una ricca galleria fotografica che comprende le foto di scena e la locandina.

Quattro donne diverse tra loro, ma legate da una colpa comune: l’infanticidio. All’interno di un ospedale psichiatrico giudiziario, trascorrono il loro tempo espiando una condanna che è soprattutto interiore: il senso di colpa per un gesto che ha vanificato le loro esistenze.

Dalla convivenza forzata, che a sua volta genera la sofferenza di leggere la propria colpa in quella dell’altra, germogliano amicizie, spezzate confessioni, un conforto mai pienamente consolatorio ma che fa apparire queste donne come colpevoli innocenti.

Clara, combattuta nell’accettare il perdono del marito, che si è ricostruito una vita in Toscana, sconta gli effetti di un’esistenza basata su un’apparente normalità. Eloisa, passionale e diretta, persiste ogni volta nel polemizzare con le altre, un cinismo solo di facciata. Rina, ragazza-madre, ha affogato la figlia nella vasca da bagno in una sorta di eutanasia. Vincenza, nonostante la fede religiosa sarà l’unica a compiere un atto definitivo contro se stessa. Ha ancora due figli, fuori, e per loro riempie pagine di lettere che non spedirà mai.

[Foto di Nicola Giannotti]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>