I film più brutti del 2012

di Pina

Stilare una classifica dei film italiani più belli del 2012 è stato difficile, ma farne una con quelli più brutti si è rivelato compito ancor più arduo.

Comunque lo abbiamo fatto, almeno ci abbiamo provato, e secondo Il Cinema Italiano, la peggiore produzione cinematografica del 2012 è la seguente:

5. I soliti idioti, Enrico Lando

Troppo brutto per meritare il primo posto. La coppia Mandelli-Biggio non è sostenibile per gli 86 minuti di durata del film, che sono cosa ben diversa di una puntata della serie omonima. Buono per i ragazzini, ma la comicità italiana ci ha insegnato che il fin troppo scontato linguaggio triviale è solo un mezzo comodo e pigro per far ridere.

4. L’arrivo di Wang, Manetti Bros

Sicuramente una bella prova da parte di Marco e Antonio Manetti, che per la prima volta si confrontano con un misto tra horror e fantascienza, ma il film non riesce a convincere fino in fondo, anzi è proprio nel fondo che si perde quel che c’era di buono.

Peccato, ci avevamo sperato.

3. Ti stimo fratello, Giovanni Vernia e Paolo Uzzi

Con i dovuti aggiustamenti il nostro pensiero su questo film ricalca quello sui soliti idioti. La comicità del palco di Zelig non ha lo spessore per reggere un approccio cinematografico. E va anche aggiunto che Giovanni Vernia, alias Jonny Groove, non è, e non sarà mai Antonio Albanese, alias Cetto La Qualunque.

Nella pagina seguente le prime due posizioni della classifica dei 5 film più brutti del 2012.

1 2Successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>