Fiamme di Gadda, al cinema da questa sera il biopic sull’ingegner Gadda

di Pina

Un debutto, purtroppo, un po’ in sordina per Fiamme di Gadda, l’omaggio che lo scrittore e giornalista Mario Sesti ha voluto fare ad un gigante della letteratura italiana a quarant’anni dalla sua morte.

Un grande tributo che ci racconta la vita e le opere dell’ingegner Carlo Emilio Gadda, con videoanimazioni, testimonianze, immagini rare che sarà visibile da stasera nei cinema di Roma, Milano e Napoli.

Una biografia carica di dolore, stupore, sgomento e incantamento per la vita che ci restituisce la silhouette dell’ingegnere più celebre della letteratura italiana, colui che ha fatto della letteratura un universo nuovo e sorprendente e che è riuscito a inserire nei suoi racconti la nostra storia quanto la nostra soggettività.

Il racconto che Mario Sesti fa di Carlo Emilio Gadda passa per Milano e per Roma – centri nevralgici della vita e dell’ispirazione dello scrittore – dove sarà proiettato a partire da questa sera, per poi arrivare a Napoli nei prossimi giorni.

C’è tanto materiale in Fiamme di Gadda. A spasso con l’ingegnere. Ci sono i testi recitati da Sergio Rubini, la testimonianza di Fabrizio Gifuni, che più di una volta ha portato in scena le sue opere,  il ritratto che ne ha fatto il critico e scrittore Maurizio Barletta, raccontandone per la prima volta aneddoti personali, c’è la studiosa Paola Italia, che ha studiato approfonditamente le carte degli archivi dello scrittore milanese.

A fare da filo conduttore di questo documentario la lettura, da parte di Pino Calabrese, e la rielaborazione filmica del racconto “L’incendio di Via Keplero”, il tutto sulle musiche di Teho Teardo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>