10 film horror-splatter: le scene più violente del cinema italiano (video)

di Pietro Ferraro

Oggi per le nostre classifiche speciali abbiamo deciso di proporvi un piatto forte del cinema di genere italiano, quello del filone thriller-horror che fa del gore e dello splatter virtù e che negli anni ’70 e ’80 ha visto toccare vette artistiche e creative di rara efferatezza.

Il premio del più truculento di sempre spetta senza dubbio alla coppia Ruggero Deodato/Joe D’Amato, il primo con il suo famigerato Cannibal Holocaust ha lanciato il filone cannibal e precorso il mockumentary, mentre al secondo con il suo Buio omega spetta il record di efferatezze made in Italy sciorinate in un solo film, per non parlare di Antropophagus e della violentissima sequenza del feto.

Il resto della classifica vede sfilare il gore d’autore del maestro del thriller all’italiana Dario Argento che occupa ben tre posizioni in classifica, il Demoni di Lamberto Bava uno dei più ludici horror-splatter italiani che si fregia della sfrenata creatività del mago degli effetti speciali Sergio Stivaletti e non poteva mancare di certo Lucio Fulci che rappresenta in classifica il prolifico filone degli zombie all’italiana.

Nonostante l’avvento del traumatizzante filone torture-porn, che con gli americani Hostel e The Woman e i francesi Martyrs e À l’intérieur ha ridefinito travalicandoli i confini del rappresentabile, tutti i film che trovate in classifica, ancora oggi a distanza di anni restano dotati di un impatto scenico notevole e in alcuni casi magistralmente orchestrati nella loro scioccante teatralità.

(ATTENZIONE!!! I VIDEO A SEGUIRE CONTENGONO IMMAGINI ESTREMAMENTE FORTI DI VIOLENZA EPLICITA CHE POTREBBERO URTARE LA SENSIBILITA’ DI CHI LEGGE, QUINDI SE NE CONSIGLIA LA VISIONE AD UN PUBBLICO ADULTO E SOLO ED ESCLUSIVAMENTE A CULTORI DEL GENERE)

Se volete visionare la medesima classifica però stilata in versione internazionale cliccate QUI.

1. CANNIBAL HOLOCAUST di Ruggero Deodato (1980)

 

2. ANTROPOPHAGUS di Joe D’Amato (1980)

 

3. BUIO OMEGA di Joe D’Amato (1979)

 

4. SUSPIRIA di Dario Argento (1977)

 

5. PROFONDO ROSSO di Dario Argento (1975)

 

1 2Prossimo

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>