La storia dei Globi d’Oro in dieci film (Video)

di Pina

I Globi d’Oro sono i riconoscimenti che vengono assegnati in Italia al meglio del cinema dalla stampa estera accreditata nel nostro paese.

Il primo Globo d’Oro fu assegnato nel 1960, con la prima edizione della manifestazione, e, quell’anno, il Globo per il miglior film se lo aggiudicò Un maledetto imbroglio di Pietro Germi.

Nella prima edizione dei Globi d’Oro fu assegnato solo il Premio al Miglior Film. Le altre categorie di premi – ad oggi sono 12 – sono arrivate un po’ alla volta nelle edizioni successive.

Ad esempio, il primo Globo d’Oro al Miglior Attore e alla Migliore Attrice furono assegnati nel 1966. Ad aggiudicarseli, quell’anno, furono Totò per Uccellacci e Uccellini e Lisa Gastoni per Svegliati e Uccidi.

Due anni dopo è la volta dell’introduzione di un altro premio, il Globo d’Oro per la Migliore Opera Prima. Il primo film che si è aggiudicato questo premio è stato Escalation, pellicola diretta da Roberto Faenza.

Sempre nel 1968 i Globi d’Oro si arricchiscono di altre due categorie: i Globi d’Oro per l’Attore e l’Attrice rivelazione. Quell’anno, ad aggiudicarsi i Globi d’Oro per queste categorie furono Adriano Celentano per la sua interpretazione in Serafino e Graziella Granata per Escalation.

Un appunto sul Globo d’Oro all’Attrice Rivelazione: in realtà la prima a vincerlo fu Monica Vitti nel 1961, ma la categoria non era ancora stata creata.

Passano quasi 20 anni e i Globi d’Oro infoltiscono le categorie con tre nuovi premi: il 1989 è l’anno della comparsa del Globo d’Oro per la Miglior Sceneggiatura (che andrà a Maurizio Nichetti e Mauro Monti per Ladri di saponette), quello per la Miglior Fotografia (Mario Battistoni ancora per Ladri di saponette) e quello per la Miglior Musica (Manuel De Sica, il film è sempre Ladri di saponette).

Il Globo d’Oro è un premio molto ambito e la sua storia, come abbiamo visto, è stata ricca di belle sorprese. Un’altra arriverà nel 1995, anno in cui viene istituito il Globo d’Oro alla Carriera. Il primo ad aggiudicarselo sarà il maestro Mario Monicelli, che in quell’anno portava al cinema Facciamo paradiso.

A completare la serie dei Globi d’Oro ne mancava, ormai, solo uno, che arriva nel 2001: è il Globo d’Oro per il Miglior Regista che, in quella edizione, andrà nella mani di Ferzan Ozptek per Le Fate Ignoranti.

Ultima categoria inserita dalla stampa estera per i Globi d’Oro è il Globo d’Oro europeo, che fu istituito nel 2005 e vinto per la prima volta da Monica Bellucci, già molto famosa in Francia e nel resto d’Europa e che, quell’anno, arrivò sui grandi schermi internazionali con due film.

Il primo fu I fratelli Grimm e l’incantevole strega (The Brothers Grimm) di Terry Gilliam

Per sesso o per amore? (Combien tu m’aimes?) di Bertrand Blier.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>